30 Marzo 2011

Organizzare matrimonio Puglia, WEDDING PLANNER si o no? Home Email

Written by Super User. Categories: Il Matrimonio Tags: wedding, wedding salento, wedding planner, wedding italy, wedding puglia

Tresca T04Organizzare un matrimonio in Puglia e avvalersi della figura della Wedding Planner. Quante domande e dubbi in merito all'argomento e all'utilità della Wedding Planner.

La figura della Wedding Planner nasce negli Stati Uniti, inserendosi nell'organizzazione del matrimonio in quasi tutti i paesi Anglosassoni, in Italia fà la comparsa circa 10 anni fà, imponendosi nel nord in maniera molto interessante, ma in Puglia?.

Avendo a che fare quotidianamente con coppie di sposi Pugliesi, lavorando nei matrimoni nel settore musica e animazione, abbiamo osservato che in Puglia ancora oggi, la figura della Wedding Planner è vista con titubanza e diffidenza. La paura maggiore degli sposi è quella di avere un costo maggiore o che un'estranea prenda decisioni al proprio posto. In realtà dovrebbe essere esattamente il contrario. Ma perchè dovrebbe essere il contrario? In effetti in alcune occasioni abbiamo osservato il comportamento di alcune Wedding Planner ( professionalità zero, tentativo di vendere quello che a loro faceva comodo consigliando gli sposi di annullare i contratti già fatti in precedenza e addirittura in uno degli ultimi matrimoni realizzati nel 2010 con la presenza della Wedding Planner non ha neanche Garantito la presenza al matrimonio perchè era in ferie).

Certamente questi comportamenti rovinano l'immagine della Wedding Planner e di chi con amore e passione decide di svolgere questa attività.

tenuta-tresca-sala-ricevimenti-4.aspx

Fortunatamente non tutti si comportano in questo modo  professionisti seri e motivati ci sono, professionisti capaci con i loro collegamenti non solo di consigliare al meglio ma anche di far risparmiare su tutto.

Avendo avuto la possibilità di collaborare negli ultimi periodi con una Wedding Planner Salentina e osservandola direttamente sia nell'organizzazione che durante il matrimonio e avendo notato con quanta professionalità ed esperienza ha svolto e organizzato il tutto, abbiamo deciso di porre a lei direttamente le domande che quasi tutti gli sposi hanno in merito alla wedding planner.

Qual è il ruolo della Wedding Planner?

Son certa che in tanti hanno avuto l’occasione di sentir almeno parlare del Film “Prima o poi mi sposo”.  Le vicende sentimentali di Mary Fiore (in arte Jennifer Lopez), hanno concesso la conoscenza della figura professionale della Wedding Planner in Italia dal 2001.In realtà, a mio dire, non risulta ancora chiaro il ruolo della mia figura professionale. Essere definiti dei broker nuziali, non si discosta da una plausibile definizione alternativa. Credo che il minimo del nostro lavoro consista nell’operare sul mercato, su richiesta del cliente, ricercando la soluzione ottimale per la coppia.S’intende che la “soluzione ottimale” trova riscontro nella soggettività delle esigenze della coppia.La soluzione ottimale per una coppia potrebbe incontrare la necessità di contenersi in budget moderati. Per altri potrebbe consistere nella ricercatezza di particolari da inserire nel ricevimento. Coppie con poco tempo a disposizione, per un’organizzazione autonoma. Esigenze di creare un matrimonio evento, anche solo inserendo un “tema conduttore”.Molto semplicemente: intermediazione con i fornitori, organizzazione dei dettagli e regia della cerimonia e del ricevimento. Questo è il ruolo di un wedding planner Il costo della Wedding Planner?

Non posso dare risposte in assoluto. Ad oggi non esistono delle vere “regole” a riguardo. Come ogni altro Libero Professionista, ognuno decide autonomamente la tabella tariffaria da applicare ad ogni ricevimento.Personalmente mi attengo alle indicazioni delle Associazione di categoria presenti su territorio Nazionale, quale l’A.I.O.M. (Associazione Italiana Organizzatori Matrimoni). Nata al fine di definire, oltre ad un codice deontologico che delinea le caratteristiche di un wedding planner professionista, i parametri dei “Costi d’agenzia”.  In base alle tariffe nazionali dell’A.I.O.M. è un servizio che tutti possono servirsene dal momento che non incide pesantemente all’interno delle spese del matrimonio.Per di più, riflettendoci, si ammortizza autonomamente, se si considera il dispendio di energie, stress, carburante e tempo che si delegano con il mandato ad un wedding planner.Il risultato della Commissione?

Un vulcano di emozioni, per tutti. Sia durante l’organizzazione del matrimonio che al suo termine.

Parlando di un wedding planner “puro” ovvero quelli non legati ad una sola location o ad un solo fornitore, si garantisce sicuramente un servizio imparziale, con conseguente individuazione della giusta soluzione per gli sposi, sia in termini economici che professionali.

I risultati aggiunti sono prettamente proporzionati a caratteristiche soggettive e personali della professionista. Creatività, da chi ne possiede la dote. Cura dei particolari, per chi ne è provvisto. Esperienza, per chi ne ha maturata, per tempo di operatività nel settore o per costante aggiornamento e scambi inter-professionale con il team di collaborazione.

Avete mai pensato ai fazzolettini di carta, premurosamente custodite dalla testimone, che entrano in scena durante il rito nuziale? E se venissero sostituiti con un tovagliolino in cotone, precedentemente preparato appositamente, in stile e con i giusti particolari?

Potrei continuare, ma vale solo come esempio.

Gli sposi vengono completamente esonerati dall’organizzazione?

Vengono sicuramente esonerati dalla ricerca e dalle trattative a loro favore con i relativi fornitori. Rimangono rigorosamente unici ideatori del loro matrimonio.

In pratica. Prima di iniziare lo sviluppo del matrimonio, vengono effettuati due/tre colloqui conoscitivi non vincolanti. Questi incontri, preferibilmente presso le relative abitazioni degli sposi, hanno lo scopo di estrapolare i loro gusti, le loro esigenze, eventuali elementi caratterizzanti. Anche definirne il budget ed i servizi di cui necessitano.

La seconda fase prevede una presentazione dell’evento nuziale, nel quale vengono illustrati i servizi riportati ed i particolari inseriti. Viene illustrato loro lo stile ed il filo conduttore individuato.

La proposta rimane comunque sempre soggetta ad approvazione degli sposi, che si vedranno affiancati dalla wedding planner durante i dovuti sopralluoghi.

Un wedding planner individua il servizio, ne verifica la fattibilità, richiede preventivi definendone le linee. Le migliori soluzioni individuate verranno sottoposte agli sposi che avranno facoltà di vagliare, verificare personalmente con colloqui diretti con il fornitore ed approvare, piuttosto che richiedere ulteriori alternative.

Un consiglio agli Sposi di sposieventi?

Sicuramente di verificare personalmente la convenienza nel rivolgersi ad una Wedding Planner. I preventivi sono gratuiti, e pertanto non ci si esclude a priori dalla possibilità di usufruire di un aiuto che, vedrete, con lo scorrere dei mesi durante l’organizzazione, diviene inevitabilmente la vostra migliore amica. Provare per credere.

Ponete – qualora optaste per un fai-da-te, attenzione a quello che vi viene proposto. Assicuratevi di interagire con Professionisti del settore. Verificate il loro storico, basandovi sulla visualizzazione di lavori di matrimoni precedenti. Vagliate con obiettività l’utilità dell’elemento proposto per il vostro matrimonio: non sempre tutto serve, spesso si rischia di esagerare.

Ancora. Considerate gli imprevisti. Osservate i particolari, e non solo quelli estetici. Richiedete alternative fruibili in emergenze last-minute. Ad esempio, non vi assicura nessuno che nel giorno del vostro matrimonio, anche se in piena estate, non venga a piovere. È una possibilità che va rigorosamente tenuta conto, qualora si optasse per un ricevimento all’aperto. Pertanto tenete in tasca una soluzione alternativa, più semplicemente assicurandovi che le sale interne possano contenere tutti i vostri ospiti, piuttosto che noleggiare delle strutture apposite.

Potrei continuare, ma rischierei di dilungarmi un tantino. Qualche consiglio, suggerimento ed idee le riporto sulla Fan Page di Facebook “Dreams Factory Wedding Planner”… dateci una sbirciatina, magari troverete la soluzione alla vostra necessità.

 

 Natascia Gaballo

Special Wedding & Events Planner(the) Dreams Factor

 

altri-articoli

consigli sala ricevimenti perfettaCome scegliere la sala ricevimenti perfetta

Avete già deciso la data del matrimonio? allora è giunto il momento di scegliere la sala ricevimenti,dieci consigliper valutare lasala ricevimenti perfetta.

 

 

 

scegliere-il-fotografo-per-il-matrimonioCome scegliere il fotografo per il matrimonio

Scegliere il fotografogiiusto per il nostro matrimonio,come valutaree quali aspetti osservare di un fotografo professionista a cui affidare senza sbagliare, la realizzazione delle foto dei nostri ricordi.

 

 

MUSICA-PER-MATRIMONIO-LECCE-BARI-TARANTO-BRINDISICome scegliere i musicisti per il matrimonio

Consigli sulla musica per il matrimonio, 10 Domande e risposte sulla musica per matrimonio, quello che bisogna sapere e cosa chiedere al gruppo musicale prima di ingaggiarli per il proprio matrimonio.

 

 

tema colore matrimonio rosso biancoCome scegliere il tema del matrimonio

Scegliere iltema del coloredel matrimonio assegnando un filo conduttore sulla base delsignificato dei coloriè una tendenza ormai sempre più diffusa.

 

 

 

Immagine

 

 

 

 

aziende-matrimonio

 

Comments

  • Smileys
  • :confused:
  • :cool:
  • :cry:
  • :laugh:
  • :lol:
  • :normal:
  • :blush:
  • :rolleyes:
  • :sad:
  • :shocked:
  • :sick:
  • :sleeping:
  • :smile:
  • :surprised:
  • :tongue:
  • :unsure:
  • :whistle:
  • :wink:
 
   
 

.::. SposiEventi .::. Galatina .::. 333/4623722 - 331/4210241 .::. P.IVA 02354640753 .::.

Questo sito utilizza cookie per migliore la Sua navigazione Per ulteriori informazioni, La preghiamo di visionare la nostra cookie policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information